Comment has been added

Strategie del Poker Texas Holdem Online

Strategie efficaci per il Texas Hold'em

La base di una strategia efficace per giocare a Texas Hold'em è quella di spostare la necessità di prendere decisioni importanti sui vostri avversari. Nel Texas Hold'em, la forma più popolare di poker, il gioco di strategia aggressiva è spesso la più redditizia. Valutate la posizione di partenza, utilizzate la strategia del bluff, non abbiate paura di alzare le posteperfar uscire dal gioco gli avversari più deboli. Questa è la base dello stile di gioco aggressivo del Texas Hold'em.

La base della strategia per il Texas Hold'em: la posizione di partenza

Poker Texas HoldemIl primo comandamento di ogni giocatore per qualsiasi forma di poker è l’analisi della propria mano, che è impossibile senza la valutazione della propria posizione di partenza. Nel poker è importante non solo valutare correttamente il valore della propria mano iniziale, ma anche stimare le probabilità di vincere e costruire una strategia ottimale in base alla propria posizione, che è la vostra posizione rispetto al Dealer. Nel Texas hold'em è particolarmente importante a causa del principio dei blind e delle puntate poiché ad ogni giro inizia un giocatore diverso (mentre nell’Omaha, per esempio, apre la gara sempre il giocatore con la mano di partenza più forte). Ad esempio, una mano di partenza può essere debole e non vantaggiosa nella posizione di partenza, ma nelle ultime posizioni la stessa mano può essere una potente arma contro gli avversari.

Strategia del Texas hold'em prima del flop a seconda della posizione

Poker OnlineValutate la vostra posizione al tavolo da poker e in funzione di questo selezionate una delle seguenti strategie per giocare a Texas hold 'em:

Posizioni iniziali (primi tre posti al tavolo da poker a sinistra dei giocatori che pagano i bui, le puntate alla cieca):solo gioco prudente. Non fatevi coinvolgere nella lotta prima del flop se avete una manoiniziale debole (cosiddetta "marginale"), giocate solo con una mano forte. Ben adattate per giocare nelle posizioni iniziali le combinazioni forti con i kicker, per es. asso+Re, asso+Regina, Re+Regina ecoppie minori. Nel caso di altre combinazioni è meglio lasciare, senza fare affidamento sul flop.

Posizione intermedia (tre posti a sinistra dei giocatori che occupano le posizioni iniziali): il numero di varianti delle mani con cui si può iniziare il gioco sono molte di più. Contare su combinazioni forti con carte alte e coppie, ma non conviene rischiare e, per esempio, rilanciare se si dispone di un paio di carte come asso+nove. Coraggiosamente chiamate con i kicker alti per vedere il flop.

Posizioni ultime: sono le più favorevoli per un giocatore, considerate una vera e propria "miniera d'oro" per i giocatori di poker esperti. Se avete una mano forte di partenza, è possibile aumentare in modo sicuro le puntate, senza dimenticare l’analisi delle mani di partenza degli avversari in posizioni meno favorevoli. In quanto parteciperete alla scommessa come uno degli ultimi, già in questa fase dovreste avere un sacco di informazioni sulle mani degli avversari. Anche una mano media in ultima posizione può essere giocata senza alcun rischio e una mano forte è in grado di portarvi a vincere nella prima fase.

Analisi della mano iniziale nel Texas Hold’em

Poker Texas Holdem, Poker OnlineUn altro fondamento della strategia di gioco per Texas Hold'em è l’analisi della propria mano iniziale. A seconda della posizione il suo valore può variare ma, in generale, i principi sono gli stessi e la cosa principale è che solo il 18-20% di tutte le possibili mani iniziali sono adatte a una vincita.

Quindi, se dopo il primo giro avete in mano:

Coppie di carte alte (assi, Re, Regine, Jack, dieci) abbiate il coraggio di mettervi in gioco nella lotta per il piatto prima del flop e rilanciate. Se non doveste scegliere questa strategia – rilancio aggressivo, strategia del bluff – la coppia di carte alte vi darà molte possibilità di vincere.

Kicker alti (combinazioni come asso+Re, asso+Regina, Asso+Jack, Re+Regina) sono mani di partenza forti con cui si può scegliere con sicurezza un gioco aggressivo. Al flop si ha la possibilità di ottenere una coppia forte con un kicker alto, quindi sentitevi liberi di fare un rilancio, se necessario.

Coppie più basse e combinazioni di carte alte (combinazioni tipo Regina+Jack, asso+nove, coppia di otto, ecc.) sono mani rischiose che vale la pena giocare solo se si è in posizione media o finale. C'è la possibilità di costruire una combinazione forte sul flop, per esempio scala, colore o un tris. Se si riesce a vedere al flop, facendo una puntata minima, giocate. Se i vostri avversari al pre-flop fanno un grande rilancio sollevare, pensate se conviene continuare a giocare.

Carte più basse e combinazioni carta bassa/alta (come ad esempio una combinazione di cinque+sei, nove+dieci, Regina+due, ecc.) sono mani troppo deboli con cui cercare di vincere è un gran rischio. Se state giocando nelle ultime posizioni, potete provare a giocare la mano fino al flop, se, naturalmente, c’è la possibilità di vedere il flop per un piccolo prezzo. Con queste mani in posizione iniziale non vale la pena giocare.

Le strategie di Bluff più efficaci a Texas Hold’em

Contrariamente all'opinione comune tra i principianti del poker, il bluff non è solo un rilancio incontrollato e assurdo con cui si tenta di costringere gli avversari a lasciare. Un bluff efficace nel Texas Hold'em è un bluff a) tempestivo, b) servito al momento giusto, e c) basato sul calcolo tattico, la conoscenza e l'esperienza delle partite precedenti. In particolare per il Texas Hold'em ci sono alcune strategie di bluff più efficaci:

  1. Strategia del "Bluff Triple Barrel”

    Poker OnlineIl succo del discorso è che il giocatore bleffa in ogni giro di scommesse – al dopoflop, al turn e al river. Particolarmente efficace è questa strategia nel Texas Hold'em nel caso in cui il giocatore è stato in grado di prendere l'iniziativa già al pre-flop, nel primo turno. I professionisti di poker consigliano di bleffare in "tre fasi" prima di tutto contro giocatori deboli, ma anche contro i professionisti questa strategia si rivela molto efficace a volte. Una condizione importante per l'uso di questa strategia di bluff è la presenza di un grande Stack: poiché un bluff triple barrel comporta un rilancio ed uno ulteriore in ciascuno dei tre giri di scommesse, è necessario disporre di una grande pila di chips per fare grandi puntate in ogni round. Solo grandi e, cosa più importante, coerenti puntate sono in grado di mettere fuori gioco concorrenti ostinati.

    Come si impara questa strategia: in primo luogo, considerate il flop. Se le tre carte comuni danno la possibilità alla maggior parte dei giocatori di "catturare" al flop (per esempio, se nel giro di carte ci sono tre carte dello stesso seme o una coppia bassa) giocate la vostra mano iniziale, in tali casi, non è necessario applicare la strategia del bluff poiché la probabilità che un flop sia vantaggioso anche per i vostri avversari è molto alta. Ma se il flop, al contrario, è "variegato", non coordinato, cioè è un insieme di carte assortite di valori diversi, sentitevi liberi di utilizzare la strategia del bluff, nel caso di un tale flop è molto più facile che gli avversari credano che abbiate in mano una combinazione forte. In secondo luogo, ricordare che lo scopo del bluff è costringere gli avversari a credere che avete una mano forte in mano e, quindi, ad agire nel turno successivo basandosi su questo.

  2. Strategia del semibluff

    L'essenza di questa strategia è una sola: utilizzando tattiche di semi-bluff, il giocatore fa un rilancio o una puntata (bet), avendo un Draw in mano, cioè una sequenza incompiuta, che ha bisogno di una o due carte. In senso stretto, non può essere chiamato “bluff puro" poiché nel caso di un Draw vi rimane la possibilità di mettere insieme uina combinazione vincente al turn o al river. I vantaggi della strategia del semi-bluff sta nel fatto che con un po 'di fortuna/calcolo, il bluff è supportato nei giri successivi da una combinazione abbastanza forte. E, naturalmente, avete sempre la possibilità di far uscire il vostro avversario dal gioco.

    La strategia del semi-bluff può essere applicata a qualsiasi forma di poker, ma spesso applicata nel Texas Hold'em e nell’Omaha poker, cioè in quei tipi di poker in cui si prevedono alcuni giri di gioco.

Come si attua questa strategia: il punto di partenza è un Draw. Se disponete di una combinazione non finita, e davanti a voi avete un turn e river, potete tranquillamente utilizzare la strategia del semi-bluff (ovviamente, se i vostri avversari non sono troppo sicuri di sé e non rilanciano e non rilanciano di nuovo uno dopo l'altro). La regola principale di questa strategia al Texas Hold'em è che più forte è il vostro Draw, più è vantaggioso usarla. In altre parole, se al flop contate su un tris debole, la strategia del semi-bluff è inutile perché avete una mano debole di partenza ed è meglio lasciare senza perdere lo stack. Ma se si ha, ad esempio, un Draw di colore al flop, la strategia semi-bluff ha perfettamente senso, perché le probabilità di completare il colore sono circa una su tre. Seguite il gioco e reagite alle distribuzione di carte al turn e al river. Continuate a utilizzare la strategia del semi-bluff solo nei casi in cui ai giri di carte ricevete delle carte alte. Inoltre prendete in considerazione la natura del vostro avversario perché con alcuni giocatori la strategia semi-bluff non funziona mai. Questi avversari, per esempio, sono i giocatori che detengono la più semplice strategia di chiamata: essi chiamano costantemente e non scendono mai con le carte e quindi un semi-bluff con loro è completamente inutile

Texas Hold'em: descrizione e strategie di gioco

Torna alla pagina precedente

Gioca Ora

Rassegne d'utente:

CAPTCHA Image