Comment has been added

Poker Classico Online

Quaranta diverse varianti del gioco, decine di tornei internazionali, alcune centinaia di anni di storia – il poker ha tutto il diritto di essere considerato il gioco d’azzardo più popolare al mondo. Sebbene il titolo del “re dei giochi dei casino” si attribuisca alla roulette, è proprio il poker ad essere giocato oggi ovunque nel mondo.

Storia del poker

Il poker è uno dei pochi giochi d’azzardo a mantenere costante la propria popolarità nei secoli della sua esistenza. Il poker non può essere certo definito una novità nell’ambito dei giochi d’azzardo – i “progenitori” del poker sono considerati i giochi di carte in uso nei paesi europei già durante il sedicesimo secolo. E la storia del poker come lo conosciamo oggi risale a cinquecento anni fa. Sebbene il poker venga considerato più popolare negli Stati Uniti, la patria di questo gioco di carte è l’Europa: il poker vide la luce quasi contemporaneamente nei grandi paesi come Francia, Italia, Spagna, anche se, ovviamente, le regole del poker europeo centinaia di anni fa erano differenti dalle regole a cui sono abituati i giocatori di oggi. Il nome stesso “poker” deriva dal nome del gioco francese “poque”, che è considerato uno dei “nonni” del poker odierno, mentre la parola francese “poque”, a sua volta deriva dal tedesco “pochen” che significa “bussare”.

Poker Classico OnlineEsiste, d’altronde, un’altra versione, secondo la quale il poker sarebbe comparso molto più di recente, e non in Europa, bensì negli Stati Uniti (forse questo spiega perché il poker rimanga tuttora uno dei giochi più amati nei casinò americani). Questa versione attribuisce la paternità del poker alle zone meridionali degli Stati Uniti: già nel 1829 a New Orleans esisteva il poker che veniva giocato in quattro, con un mazzo di venti carte. Nell’epoca della corsa all’oro, insieme agli avventurieri, il poker arrivò nell’Occidente, e all’inizio del novecento prese la forma che conosciamo oggi, con le regole tuttora valide.

Descrizione del gioco del poker

Poker OnlineDue concetti principali di questo gioco di carte uniscono tutta la molteplicità delle varianti del poker (si conoscono oltre quaranta varianti). Innanzitutto, l’obbiettivo del gioco resta sempre lo stesso: il giocatore mira a vincere il montepremi (il piatto), ottenendo la migliore combinazione di carte oppure inducendo gli altri giocatori ad abbandonare il gioco (il che si ottiene grazie alle particolari strategie delle puntate e al bluff). E poi, in ogni variante di poker esistono i giri di scommesse durante le quali i giocatori “parlano”, scegliendo le loro opzioni. Per giocare al poker si usa il mazzo standard di 52 carte e possono partecipare fino a dieci giocatori.

Il gioco del poker si svolge in più round, ognuno dei quali inizia con la distribuzione delle nuove carte ai giocatori (si distribuiscono cinque carte a testa). Subito dopo la distribuzione delle carte il giocatore valuta le carte ricevute e fa qualche scommessa oppure abbandona il gioco. Il vincitore nel poker è sempre uno.

Puntate del poker (giro di scommesse)

Poker Classico Online, Poker OnlineLa differenza sostanziale del poker da altri giochi di carte consiste nel fatto che il giro di scommesse si effettua in ogni round. Partecipando al gioco, ogni giocatore deve fare le proprie puntate in ogni round, finché non vince o non esce dal gioco – l’ordine delle puntate e il loro valore possono variare, la loro particolarità dipende dal tipo di poker. Sono previste le seguenti puntate nel poker:

  • La puntata di apertura, la cosiddetta puntata ante (obbligatoria solo in alcune tipologie del poker, ma non in tutte) – questa puntata viene fatta da tutti i giocatori e il suo valore è uguale per tutti. In alcuni casi la puntata può essere ai bui (blind).
  • La puntata durante il gioco: si fa dopo la distribuzione delle carte. Il giocatore ha la possibilità di puntare semplicemente (bet), di vedere o chiamare (call) – cioè puntare almeno la somma che ha puntato l’avversario, rilanciare (raise), cioè di puntare un valore maggiore del valore della puntata minima richiesta, anche raddoppiandolo. Inoltre, vi è la possibilità di lasciare (fold), cioè di rinunciare a continuare il gioco, consegnando le proprie carte e di bussare o passare (check), cioè di lasciare la situazione “così com’è”, e non fare la puntata. La possibilità di bussare (o passare) esiste solo qualora il giocatore abbia già puntato ai bui (blind) oppure i suoi avversari ancora non abbiano puntato.
  • La puntata all-in: durante un giro di scommesse il giocatore punta tutte le proprie fiche nel piatto (questa possibilità è prevista solamente nelle tipologie del poker senza limite).

Poker Classico Online

È importante sottolineare il fatto che nella maggioranza delle tipologie del poker online, come d’altronde anche nei casinò tradizionali, si usi la terminologia inglese per descrivere le azioni, le combinazioni e le puntate del poker:

  1. bet - puntare;
  2. call - vedere o chiamare, fare una puntata dello stesso valore della puntata dell'avversario;
  3. raise - rilanciare, aumentare la puntata;
  4. fold - lasciare, abbandonare il gioco;
  5. check - bussare (passare) senza puntare.

Poker Online

Quando tutti i giocatori hanno puntato (o abbandonato il gioco), il giro di scommesse nel poker finisce e le puntate dei giocatori si raccolgono nel piatto comune. Alla fine del gioco il piatto va all’ultimo giocatore a rimanere nel gioco. Se nell’ultimo round rimangono due giocatori, le carte si scoprono e il montepremi è vinto dal giocatore con la combinazione di carte più forte. Nel caso del poker, una parte del piatto va al casinò, come una specie di “pagamento per il servizio” del gioco.

Combinazioni nel poker

Poker Classico Online, Poker OnlineLa parte più importante in qualsiasi tipologia di poker è la combinazione delle carte: vince il giocatore che ha la combinazione più forte. Le tipiche combinazioni del poker sono le seguenti (in ordine decrescente):

  1. Scala reale (straight-flush): è la combinazione composta da cinque carte dello stesso seme, con una successione ordinata (ad esempio due, tre, quattro, cinque e sei di cuori). Se sono più giocatori ad ottenere la scala reale, il vincitore è considerato il giocatore che ha le carte di valore più elevato. Nel poker a cinque carte esistono 40 possibili tipi di scala reale (di cui 4 varianti della scala colore (royal flush)), e la probabilità di ottenere una scala colore nella mano è di circa 0,0015%. Nelle varianti del poker a sette carte, come ad esempio in una delle varianti più diffuse, il Texas hold’em, la probabilità è più elevata – 0,0311%.
  2. Scala colore (royal flush): è una variante della scala reale. La combinazione è composta da dieci, fante, regina, re e asso dello stesso seme. In alcune tipologie del poker questa combinazione si può chiamare “flush royal”.
  3. Poker o carrè (four of a kind): è la combinazione composta di cinque carte dello stesso valore (ad esempio quattro assi, il cosiddetto “carrè di assi”) più una quinta carta, il cosiddetto kicker. In base al valore del kicker si stabilisce il vincitore del round, quando i due giocatori hanno lo stesso poker in mano.
  4. Full (full house o full boat): è la combinazione di tre carte dello stesso valore più altre due carte di un altro valore, ad esempio tre assi e due dieci. Se sono più giocatori ad avere il Full in mano, vince il giocatore le tre carte del quale sono del valore più elevato. Ad esempio, il Full composto da tre dieci e due regine batte il full composto da tre sette e due assi.
  5. Colore (flush): è la combinazione di cinque carte dello stesso seme e di diverso valore (non è richiesta una successione in ordine come nella scala reale). Qualora sia più di un giocatore ad ottenere un flush, vince il giocatore nella combinazione del quale la carta più alta è del valore più elevato. Se le carte più alte di entrambi i giocatori sono dello stesso valore, si paragonano le seconde carte più alte, e così via.
  6. Scala (straight): è la combinazione di cinque carte con una successione ordinata, ma non dello stesso seme. Nel caso in cui sono più giocatori ad ottenere la scala, vince il giocatore la carta più alta del quale ha il valore più elevato.
  7. Tris (three of a kind): è la combinazione di tre carte dello stesso valore (ad esempio tre carte di due) più altre due carte qualsiasi. Nel Texas hold’em il tris normalmente è una combinazione di due carte in mano più una carta dello stesso valore. Il tris nel hold’em è la combinazione nella quale il tris è costituito di una carta in mano e altre due carte dello stesso valore.
  8. Doppia coppia (two pairs): è la combinazione di due coppie di carte dello stesso valore (ad esempio due regine, due carte di tre) più una quinta carta qualsiasi (kicker). Qualora sono più giocatori ad avere la doppia coppia, il vincitore si stabilisce in base al valore più elevato della coppia più grande: ad esempio, la combinazione di due regine, due sette batte la combinazione di due fanti due dieci. In caso in cui le coppie sono uguali, la vincita viene stabilita grazie alla quinta carta – kicker.
  9. Coppia (one pair): la combinazione più povera del poker, che prevede la presenza di due carte dello stesso valore più altre tre carte. Questa è la combinazione di gran lunga più diffusa nel poker – la probabilità di ottenere la coppia in mano è pari circa al 42 %. Qualora le coppie di due giocatori siano uguali, il vincitore si stabilisce in base ai kicker, mentre normalmente la coppia delle carte del valore più grande batte la coppia delle carte del minor valore.

Regole del poker

Poker Classico OnlineLe regole del poker, nella maggior parte dei casi, dipendono dalla tipologia del gioco: si contano oltre quaranta diverse varianti del poker, e le loro regole spesso si differenziano notevolmente. Ci sono, tuttavia, anche alcune regole comuni per la maggior parte delle tipologie di poker:

  • La regola della carta più alta: il valore delle carte nel poker va in ordine decrescente: la carta più alta è considerata l’asso, dopo va il re, la regina, il fante, dieci e così via; la carta più piccola è due. Se all’ultima distribuzione i due giocatori rimasti non ottengono nessuna combinazione vincente , il vincitore viene stabilito in base alla carta più alta: vince il giocatore che ha in mano la carta con il valore più elevato.
  • La regola della divisione del piatto o split pot: se nel poker vince non un giocatore, bensì più di uno, il piatto comune va diviso in parti pari tra i vincitori.
  • La regola del side pot: vale nel caso in cui uno dei giocatori non ha più le fiche e quindi non può più scommettere (ad esempio dopo aver puntato all-in). In questo caso si forma un altro piatto, che viene conteso solo dai giocatori rimasti.
  • La regola dello stack: il giocatore può puntare soltanto in base alla quantità di denaro che ha messo sul tavolo prima di iniziare a giocare. Si può aggiungere soldi allo stack soltanto tra una partita e l’altra, non si può farlo tra un round e l’altro della stessa partita.

Poker Classico: descrizione del gioco gratis online

Torna alla pagina precedente

Gioca Ora

Rassegne d'utente:

Scriva un commento

CAPTCHA Image